Skip to content

Le cose belle di… Padova!

2. Februar 2012


Posta per „Italia 150 – Solo Cose Belle“!
Beta ci ha mandato da Padova un pacco pieno di belle sorprese.

Für das Italien-Projekt haben wir wieder Post bekommen!
Beta
schickte uns aus Padua ein dickes Paket voller schöner Überraschungen.


Una delle due cartoline é stata appesa sulla mappa dell’Italia alla nostra porta d’ingresso.

Eine der beiden Postkarten wurde an die große Italienkarte auf der Eingangstür geklebt.

Poi abbiamo trovato tanto materiale da sfogliare, guardare e leggere:

Dann fanden wir noch viel Material zum Lesen und Ansehen:

E un dischetto con delle foto che Beta ha fatto di Padova, nascosto in un delizioso contenitore. Purtroppo non abbiamo ancora trovato il sistema per guardarle sul nostro PC e dovremo chiedere aiuto a Mr K…

Und eine Diskette mit Fotos, die Beta von Padua gemacht hat, in einer ganz netten Verpackung; leider konnten wir sie noch nicht ansehen weil wir noch nicht das richtige System zum Öffnen gefunden haben. Da wird Mr K helfen müssen…


Bellissimo il quaderno didattico che accompagna i lettori con testi e giochi attraverso la storia del territorio.

Wunderbar dieses Büchlein, das mit Texten und Rätseln durch die Geschichte des Gebiets führt.

Con questo continueremo anche nelle nostre lezioni di italiano, é davvero utile. Grazie mille!

Dieses Büchlein werden wir auch im Italienischunterricht gut gebrauchen können. Vielen Dank!

E un’altra sorpresa per me: questi francobolli speciali! Assolutamente perfetti come fonte di ispirazione, visto che mi trovo giusto in un… periodo di francobolli! :)

Und eine weitere Überraschung für mich: diese Sonderbriefmarken. Sehr passend zu meiner aktuellen… Briefmarkenphase! :)

Ed ecco che dunque la nostra raccolta sulle regioni italiane é cresciuta di un altro po‘.
Grazie ancora cara Beta per il tuo contributo! Tanti cari saluti dal Sudtirolo!

So ist unsere Italien-Sammlung um etliche Stücke erweitert worden.
Danke nochmal, liebe Beta, und herzliche Grüße aus Südtirol!

——————————————-

Le puntate precedenti si trovano >qui.
Die vorherigen Beiträge findet man >hier.

Advertisements
8 Kommentare leave one →
  1. 2. Februar 2012 13:58

    E‘ stato un piacere, sono felice che abbiate trovato cose interessanti. Il dischetto dovrebbe venire tranquillamente letto dal pc, non ha bisogno di particolari supporti, ma se doveste avere problemi con la visione, vorrà dire che ti mando il tutto via mail… ;) Buon giro per Padova allora…

    • Sybille permalink*
      2. Februar 2012 17:18

      Grazie ancora!! Ti faccio sapere per le foto, intanto chiederemo aiuto al nostro esperto tecnico. ;)
      un abbraccio!

  2. mocaliana permalink
    2. Februar 2012 15:11

    ciao, Sybille, non avevo ancora visto questi post sulle regioni d’italia e scorrendo indietro ho visto che la toscana vi manca. Ti mando volentieri qualcosa se mi dai l’indirizzo! ciaociao Elena

    • Sybille permalink*
      2. Februar 2012 17:17

      Wow, grazie! Ti contatteró volentieri! buona serata

  3. 2. Februar 2012 22:03

    Ciao Sybille, è da diverso tempo che seguo il tuo blog è mi ha sempre solleticato l’idea che fosse possibile offrire qualcosa di diverso ai propri figli rispetto al panorama sempre più preoccupante dell’istruzione scolastica italiana. Ora che il mio primo bimbo „deve“ entrare nel girone della scuola primaria sono in crisi. Dopo un tentativo in una scuola steineriana finito male e l’esperienza di una piccola scuola familiare, condivisa tra difficoltà e soddisfazioni, ma che non avrà un futuro oltre la materna, non mi sento più certa di nulla.
    Non credo di avere le capacità e la diponibilità mentale per l’homeschooling…eppure qualcosa dentro me dice NO alla scuola così com’è. Come ci sei arrivata tu? Ho un disperato bisogno di confrontarmi con qualcuno. Grazie Cinzia

    • Sybille permalink*
      3. Februar 2012 07:02

      Ciao Cinzia, grazie per il tuo messaggio.
      Ti lascio qui il link dove ho provato a raccontare il nostro percorso: >il nostro homeschooling.
      Se posso, ti consiglio poi di leggere le interviste che negli anni scorsi ho fatto con diverse mamme homeschoolers, vedrai che ognuno ha trovato il „suo“ stile: > qui e qui.
      Guarda, io una decina di anni non avrei mai pensato di arrivare qui dove sono adesso. Se qualcuno mi avesse detto che teneva i figli a casa, gli avrei dato dell’incosciente. Le scuole private, poi… Ma una cosa é avere un’opinione spinta dai propri ideali, un’altra é provare a fare il percorso e buttarsi nell’avventura. Con questo non voglio dire che l’homeschooling sia la soluzione per tutti quelli che sono in crisi con la scuola: é che bisogna scoprirlo, magari anche provandoci per un anno solo, mica é una scelta per il resto della vita. Solo in questo modo si scoprono le proprie capacitá (io e insegnare? chi lo avrebbe mai detto?) e i propri limiti, e in base a questo é piú facile decidere. E, soprattutto, non dimentichiamo i bambini: anche a loro deve piacere se no é tutto inutile.
      Un ultimo consiglio, dai anche un’occhiata ai tanti articoli interessanti sul sito Controscuola e alla rete di contatti, forse riesci a incontrare qualche famiglia nella tua regione che sta giá facendo homeschooling, cosí sará ancora piú facile intuire se la cosa fa per voi.
      Se in futuro avrai ancora domande, scrivimi pure, anche via e-mail. Ciao e tanti auguri!

  4. 6. Februar 2012 16:31

    bella Padova vero? come tutta l’italia….;-)

Kommentar verfassen

Trage deine Daten unten ein oder klicke ein Icon um dich einzuloggen:

WordPress.com-Logo

Du kommentierst mit Deinem WordPress.com-Konto. Abmelden / Ändern )

Twitter-Bild

Du kommentierst mit Deinem Twitter-Konto. Abmelden / Ändern )

Facebook-Foto

Du kommentierst mit Deinem Facebook-Konto. Abmelden / Ändern )

Google+ Foto

Du kommentierst mit Deinem Google+-Konto. Abmelden / Ändern )

Verbinde mit %s